Tag

Tra i molti spunti elaborati nel corso del seminario di formazione “La maestra cubo” che si è tenuto a giugno 2012 presso il Trebbo di Milano (qui il link alla presentazione), c’è stata anche la composizione di un breve testo sul tema “verticale e orizzontale”.

Maestre ed educatrici si sono cimentate sia nella composizione letteraria che nella trasposizione teatrale dei versi, con grande divertimento (e sicuramente futuro beneficio per i loro alunni).

Ecco alcune delle filastrocche frutto di quel lavoro.
Fatene buon uso. O, ancora meglio, inventatene voi di nuove!

Un signore di Saccile

Un signore di Saccile
un muro doveva costruire.

Mattone dopo mattone
abbellì l’abitazione.

Un solo particolare
rattristava il manovale,

il filo a piombo
un errore stava a sottolineare :
il muro non era verticale!

Ma penzolante, obliquo, sghembo
storta e pendente l’opera appariva
e alla casa un’aria derelitta conferiva.

Manuela Massari

.  .  .

Verticale e orizzontale

Verticale e orizzontale
Chi sta bene e chi sta male
Sali in cielo e vai per mare
Ma poi qui devi tornare.

Guarda il muro che diritto
Va a incontrarsi col soffitto
E il comò, se non è rotto,
Ha le gambe dritte sotto

Verticale e orizzontale
Un incontro assai speciale
Proprio perpendicolare
Un bell’angolo regale.

Fiero e dritto, anzi retto
Novanta gradi netto netto
Nė più largo nė più stretto
Ecco l’angolo perfetto.

Verticale e orizzontale
Vinca il bene e fugga il male
Sulla Terra che da il pane
Ogni uomo sia speciale.

Sia il re del proprio giorno
E ami tutti quelli intorno.

Oliviero Grimaldi

.  .  .

Verticale e orizzontale

Sono la goccia che cade di netto
sul lavandino, dal rubinetto.

Altre mi seguono in fila disposte,
dall’alto al basso cadiamo, composte.

Con un rumore continuo e molesto,
pungiamo l’orecchio del bimbo maldestro

che troppo in fretta ha abbassato la leva,
poco l’ha stretta e mal si chiudeva …

Sono la goccia, guardami bene!
Mi tuffo in un lampo e niente mi tiene.

Spicco il mio salto e immagino il mare,
cado, felice, in verticale.

Irene Burini

.  .  .

Verticale o orizzontale?

Verticale o orizzontale?
si chiedeva un giorno un tale

Dipende da che punto tu procedi
Tutto quello che sta in piedi
dice il tale
è verticale

E’ così anche con le linee
verticali son su dritte
E sul foglio disegnate
tante tante e fitte fitte
Sembran pioggia che giù cade!

Ma vuoi fare una magia?
Ruota il foglio a mezza via
E le linee verticali
Diverranno orizzontali!

Verticale e orizzontale
sono amici dice il tale
Loro si possono incontrare
E tanti oggetti insieme creare!

Una scatola, una casa,
il tuo tavolo
è un miracolo!

Dai, su, prova
Prendi in mano la matita
E la storia è già partita!

Anita Fraumeni

__[]________________________________________________________

Annunci