«Ehi, prof. Io imparo con la testa la tua geometria se tu impari con il corpo la mia!»

Sarebbe una proposta interessante per entrambi. No?

 

Si potrebbe ragionare su questa estetica dell’angolo retto come su una danza che anima solo le falangi delle dita dei nativi digitali, ma che sia un’estetica l’ha colto anche chi ci fa su i soldi.
Vedere per credere ;-)

.

Annunci